Legiomania

Dal 27 al 29 settembre tornano i Legionari al Civico Museo d’Antichità “J.J. Winckelmann”

Tornano anche quest’anno a Trieste Legionari e Gladiatori romani nell’ambito delle attività del Civico Museo d’Antichità “J.J.Winckelmann”: dal 27 al 29 Settembre sarà infatti ancora una volta “Legiomania”, evento che in parte animerà anche il centro storico.
L’iniziativa, organizzata dal Comune di Trieste in collaborazione con la Wavents Events & Services di Venezia – già attiva nel 2018 a Trieste proprio per “Legiomania” e per “I Bagordi Tergestini al Castello di San Giusto” – vedrà tornare protagonisti i rievocatori della Legio I Italica e dell’associazione gladiatoria Ars Dimicandi, entrambi presenti in occasione della prima edizione nel 2017. All’interno del Giardino del Capitano del museo verrà allestito un accampamento romano, dove i legionari daranno dimostrazione di come 2000 anni fa vivevano, si addestravano e si preparavano alla battaglia. L’accampamento sarà arricchito da una serie di aree didattiche che coinvolgeranno il pubblico in una piena immersione nel modo antico: cucina, oreficeria e lavorazione dell’ambra, scrittura, astronomia e strumenti scientifici, i giochi degli adulti e dei bambini, religione, marineria, armi e armature, equipaggiamento dei legionari in assetto di marcia, mondo femminile. Ad aprire alle ore 10 le giornate di sabato e domenica vi sarà un corteo in abito storico che, partendo dal Museo, si snoderà lungo via della Cattedrale, scalinata davanti a Santa Maria Maggiore, piazza Piccola, piazza dell’Unità. Chiuderà la manifestazione, domenica 29 settembre alle ore 17, la conferenza del dott. Miha Franca, archeologo presidente dell’Associazione Culturale Vespasjan “Per le strade romane da Ad Pirum a Emona – Archeologia sperimentale: marciare come legionari romani”

Dove: Civico Museo d’antichità Winckelmann, piazza della Cattedrale 1, via della Cattedrale, 15 e via San Giusto, 4 – Trieste.

Quando: venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 Settembre 2019.

Orario: il venerdì dalle 14.00 alle 19.00, nella giornata di sabato 10.00-12.30 / 14.30-19.00, e domenica 10.00-12.30 e 14.30-17.00.

Info su www.legio-i-italica.it e www.museostoriaeartetrieste.it

PROGRAMMA COMPLETO

Venerdì 27 SETTEMBRE

ORE 14.00 Apertura al pubblico
Dimostrazioni tecniche e tattiche militari, aree didattiche

Sabato 28 SETTEMBRE

ORE 9.30 Corteo nella zona pedonale di Piazza dell’Unità d’Italia
per il Saluto all’Aquila (ore 10:00)
DALLE ORE 11.00 Apertura delle aree didattiche, dimostrazioni di tecniche
e didattiche di combattimento di una legione romana
ORE 12.30-14.30 Pausa pranzo
ORE14.30 Riapertura del percorso didattico ed esibizione di arte
gladiatoria
DALLE ORE 15 Dimostrazioni di tecniche e tattiche di combattimento di una legione romana
ORE 17.00 Esibizione di arte gladiatoria
ORE 19.00 Chiusura dell’accampamento.

Domenica 29 SETTEMBRE

ORE 9.30 Corteo nella zona pedonale di Piazza dell’Unità d’Italia
per il Saluto all’Aquila (ore 10:00)
ORE 11.00 Apertura delle aree didattiche, dimostrazioni di tecniche
e tattiche di combattimento di una legione romana
ORE 11.30 Esibizione di arte gladiatoria
ORE 12.30- 14.30 Pausa pranzo
ORE 14.30 Riapertura del percorso didattico
ORE 15.00 Esibizione di arte gladiatoria
ORE 17.00 Saluto della Legione e conferenza del Dott. Miha Franca Per le strade romane da Ad Pirum ad Emona – Archeologia sperimentale: marciare come legionari romani.

Wavents Events & Services nasce a Venezia nel 2016 dall’unione di più esperienze e competenze artistiche: dalla musica al teatro, dalla rievocazione storica all’organizzazione di grandi eventi, dall’allestimento di set televisivi e mostre allo sviluppo di itinerari culturali per il turismo, a festival internazionali quali il Carnevale di Venezia, “Times and Epochs” (Mosca, Russia 2017, 2018, 2019), “Giornate Anseatiche” (Bergen, Norvegia 2016), “Leone di San Marco a Varsavia” (2015), “Fête des Remparts” (Dinan, Francia 2010, 2012, 2014), “Renaissance Festival”, Rethymno – Creta (Grecia 2013), European Parade (Shanghai Expo, Cina 2010), “Miao-Li International Mask Festival” (Miao-Li, Taiwan 2004), L’Epopée Imaginaire d’un Marchand de Flandre, per “Lille Capitale Europea della Cultura 2004”. Dal 2018 Wavents si è concentrata in produzioni originali quali “Vecirconda”, spettacolo d’apertura ufficiale del Carnevale di Venezia 2018, “Aqua Mater“ in occasione della Notte Europea dei Musei 2018, Modena “Nervesa la grande battaglia”, evento ufficiale delle celebrazioni per il Centenario della Grande Guerra, evento ufficiale dell’Anno del Patrimonio Culturale della Comunità Europea 2018, “Sogno, volo di una notte di mezza estate” in occasione della Notte Bianca di Monselice 2018, “Incanti d’acqua”, Galà di Apertura della 41^ edizione di “Riviera Fiorita 2019 ”, sul fiume Brenta a Stra, “Lùmina – International day of Light 2019” in occasione della Giornata Internazionale della Luce UNESCO 2019, “La Battaglia di Colle 1269/2019”, spettacolo rievocativo di Wavents, inserito nelle celebrazioni ufficiali di Regione Toscana, Comune di Colle di Val d’Elsa, Val d’Elsa Eventi APS.

Legio I Italica, associazione culturale nata nel 2001, è una delle più importanti realtà europee nel mondo dell’archeologia sperimentale e della rievocazione storica romana. La passione per la storia di Roma e la voglia di sperimentare in prima persona la vita del legionario, tanto sul campo di battaglia quanto durante le marce e nel castrum, nel corso degli anni hanno chiamato a raccolta sotto le nostre insegne un numero sempre maggiore di appassionati da tutta Italia e ormai anche dall’estero. Professionalità e un rigoroso rispetto delle fonti storiche ci hanno portato a essere coinvolti in manifestazioni di livello europeo e a collaborare con network televisivi italiani e stranieri e con divulgatori scientifici come Alberto Angela.

MIHA FRANCA
Laureato in Scienze Politiche – Studi di Difesa presso l’Università di Lubiana con il tema “Artiglieria nell’antichità – Catapulte e Macchine da guerra”.
Da oltre dieci anni si occupa di scavi archeologici in collaborazione con la Soprintendenza dei Beni Culturali slovena e con la Società Archeologica Arhej.
Nel 2005 ha scoperto la rievocazione e nel 2008 è presidente dell’Associazione culturale Vespasjan. Grazie a questa attività ha potuto dedicarsi a rilevanti progetti di ricerca e di archeologia sperimentale applicata quali la marcia che verrà presentata a Trieste e svolgere lezioni e conferenze presso diversi musei in Slovenia e in Europa.