Antefissa a testa di Medusa Gorgone che veniva incastrata nell’ultimo coppo sulla linea del tetto di un piccolo edificio, probabilmente sacro, di Taranto della fine del VI secolo a.C. (esposta al secondo piano del Civico Museo di Storia ed Arte di Trieste, via della Cattedrale 15). Uno dei pezzi che sarà oggetto della visita guidata di domenica 30 ottobre e martedì 1 novembre 2016.

In occasione di Halloween e delle festività di novembre Il Civico Museo di Storia ed Arte propone due visite guidate:
Domenica 30 ottobre, alle ore 11 e Martedì 1 novembre, alle ore 11 (ingresso con biglietto del Museo di euro 4, ridotto euro 3) a cura del conservatore Marzia Vidulli Torlo.

Il tema proposto per l’occasione è “A caccia dei mostri fantastici della mitologia greca e romana”. Nelle sue collezioni il Museo espone, di vetrina in vetrina, vasi e  gemme che raffigurano i favolosi mostri della mitologia classica, le cui storie affascinanti incantano ancora oggi.

A partire dalla Medusa che aveva il potere di impietrire con il solo sguardo e veniva messa a protezione degli edifici contro le forze del male; a suo figlio Pegaso, il cavallo alato, ai centauri e ai grifi i cui corpi assommano parti umane a quelle di animali: tutti hanno una genealogia e un ruolo ben definito nell’immaginario mitologico.
La fantastica Sirena, che conosciamo a coda di pesce, ma che originariamente  aveva  corpo di uccello  e incantava i marinai portandoli alla morte, come narra Omero nell’Odissea  nell’episodio di Ulisse e le Sirene, nel quale l’eroe si fece legare all’albero della nave per ascoltarne il canto.
E ancora la Sfinge con il suo enigma e la mostruosa Idra di Lerna contro la quale lottò Ercole nella seconda delle sue dodici fatiche.
Temi suggestivi e affascinati ai quali il Museo dedicherà, negli ultimi mesi dell’anno, una serie di conferenze e che il visitatore potrà scoprire anche da solo, aiutato da una segnaletica mirata a evidenziare i pezzi raffiguranti i mostri.